Storia, arte, cultura, enogastronomia... e poi?
Colore intestazioni: bianco
Colore grafiche: fondoscuro

free-edit-parma-piazza-duomo

 

PARMA E IL PARMENSE

Parma è un piccolo gioiello incastonato in un territorio ricco di sorprese, che si estende dalle montagne dell’Appennino fino alle sponde del fiume Po.

Dagli antichi Romani, che l’hanno fondata lungo la via Emilia, e fino ai giorni nostri, il destino comune a chi ha il piacere di visitare la nostra città e ammirare la bellezza della nostra provincia, è uno solo: innamorarsene.

 

free-edit-parma-cupola-battistero

 

La storia, l’arte e la cultura si fondono e diventano tutt’uno con la nostra terra: da un lato l’allure da “piccola Parigi” della città e la dolcezza delle nostre colline hanno stregato pittori, scultori, scrittori, poeti e compositori musicali; dall’altro le stesse terre hanno dato i natali a personalità come Giuseppe Verdi, Niccolò Paganini, Arturo Toscanini, il Parmigianino, Giovannino Guareschi e Attilio Bertolucci.

Parma è città universitaria fin dall’XI secolo, e qui è nato nel 1735 il secondo quotidiano più antico d’Italia: la Gazzetta di Parma, la cui lettura rappresenta un appuntamento quotidiano irrinunciabile che si tramanda di generazione in generazione.

Parma è stata anche Capitale Italiana della cultura 2020 e 2021.

 

free-edit-parma-2-prosciutto

 

Le eccellenze eno-gastronomiche del nostro territorio ci rendono noti in tutto il mondo: il Prosciutto di Parma, il Culatello ed il Parmigiano Reggiano sono i re indiscussi della nostra tradizione, così come altri salumi altrettanto famosi (Salame di Felino, Spalla di San Secondo), la produzione della pasta (Barilla), la lavorazione del latte (Parmalat) e del pomodoro (Mutti), la produzione di vino (Lambrusco, Fortana, Malvasia). Parma è infatti il cuore della Food Valley, il distretto agro-alimentare di valenza internazionale formato da industrie e imprese artigiane del settore alimentare; la città ospita inoltre la sede dell’EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare) e ha ricevuto il riconoscimento Unesco di Città creativa per la Gastronomia.

 

 free-edit-parma-pasta-fresca

 

In questa striscia di Pianura Padana si trova anche una fervida manifattura meccanica per lo più legata alla fabbricazione di macchine e impianti per il settore del food & beverage, e all’industria vetraria (Bormioli Rocco & Figli, Bormioli Luigi).
Non solo: Parma si trova anche nella Motor Valley, la Terra dei motori, cioè il distretto dell’Emilia Romagna internazionalmente conosciuto come la culla di noti marchi automobilistici come Dallara, patria di aziende in cui ricerca, sviluppo e innovazione tecnologica portano lustro a queste terre.

Parma è anche un importante polo chimico-farmaceutico, grazie alla tradizione portata avanti dal 1935 dalla famiglia Chiesi (Chiesi Farmaceutici) e dalla presenza in città della seconda sede italiana della multinazionale Glaxo Smith Kline.

 

271218torrechiara16-9

 

Ti è venuta voglia di venire a trovarci? 

Vorremmo che tu vedessi le architetture romaniche e medievali, le cattedrali, i palazzi del Ducato, il Teatro Regio e il Teatro Farnese, i parchi cittadini, la Cittadella militare.

Vorremmo che tu potessi camminare nei boschi a respirare l’aria dell’Appennino nel Parco dei 100 laghi, e che tu potessi passeggiare in bicicletta assaporando la quiete degli argini del Po.

Si, è come stai pensando.
Siamo molto legati alle nostre radici, abbiamo la cultura della comunità e della valorizzazione del territorio in cui si opera, e ce la tramandiamo di padre in figlio.

La bellezza e la straordinarietà di cui ti abbiamo raccontato rispecchia appieno l’elevata qualità della vita che qui puoi trovare, la stessa qualità che si riflette positivamente sulle persone e, di conseguenza, sul lavoro: qui trovi gente ingegnosa ed operosa, gente che mette il cuore in tutto ciò che fa.

Lavorare con la nostra azienda significa entrare in contatto con un energico tessuto imprenditoriale, sociale e umano che abbraccia l’intera nostra terra: dalle peculiarità della montagna, all’avanguardia della città, fino alla pianura della Bassa dove le persone ti ospitano a braccia aperte raccontandoti di Don Camillo e Peppone, davanti ad un tagliere di salumi e a un bicchiere di buon vino.

Questa è Parma, questo siamo noi.